Blog

Emporio della Solidarietà

Emporio della Solidarietà

L’Emporio è un luogo di distribuzione coordinata e gratuita di generi di prima necessità. Esso è stato pensato per far fronte all’aumento degli stati di povertà che colpiscono anche la nostra Diocesi.
Si tratta di un Supermercato in cui fa la spesa gratuitamente chi viene spinto ai margini della società e chiede aiuto ai nostri Centri di Ascolto per poter arrivare alla fine del mese o per poter far fronte a bisogni personali e sociali indispensabili. Esso ha anche il carattere di un’opera segno, ideata nell’Anno Santo della Misericordia, per rispondere ai bisogni della persona, con il contributo di tutta la Comunità.

Poiché i bisognosi non mancheranno mai nel paese; perciò io ti dò questo comando e ti dico: Apri generosamente la mano al tuo fratello povero e bisognoso nel tuo paese.

Deuteronomio 15,11

A chi è rivolto

L’emporio è rivolto ai singoli e, soprattutto, alle famiglie che si trovano in uno stato di indigenza o di difficoltà per aiutarli a reperire i generi di prima necessità di cui hanno bisogno, quali, in particolare, il cibo, in modo rispettoso della dignità personale e con una attività di accompagnamento che li renda autonomi e responsabili nelle loro scelte di acquisto.

IL BUON SAMARITANO
Lc 10, 25-37

25Un dottore della legge si alzò per metterlo alla prova: «Maestro, che devo fare per ereditare la vita eterna?». 26Gesù gli disse: «Che cosa sta scritto nella Legge? Che cosa vi leggi?». 27Costui rispose: « Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente e il prossimo tuo come te stesso». 28E Gesù: «Hai risposto bene; fa questo e vivrai».
29Ma quegli, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E chi è il mio prossimo?». 30Gesù riprese:
«Un uomo scendeva da Gerusalemme a Gerico e incappò nei briganti che lo spogliarono, lo percossero e poi se ne andarono, lasciandolo mezzo morto. 31Per caso, un sacerdote scendeva per quella medesima strada e quando lo vide passò oltre dall’altra parte. 32Anche un levita, giunto in quel luogo, lo vide e passò oltre. 33Invece un Samaritano, che era in viaggio, passandogli accanto lo vide e n’ebbe compassione. 34Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi, caricatolo sopra il suo giumento, lo portò a una locanda e si prese cura di lui. 35Il giorno seguente, estrasse due denari e li diede all’albergatore, dicendo: Abbi cura di lui e ciò che spenderai in più, te lo rifonderò al mio ritorno. 36Chi di questi tre ti sembra sia stato il prossimo di colui che è incappato nei briganti?». 37Quegli rispose: «Chi ha avuto compassione di lui». Gesù gli disse: «Va’ e anche tu fa’ lo stesso».

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi